Sudafrica 2023 Team Reggio

Polo Digitale torna in Sudafrica al fianco del Team Reggio

Essere liberi non significa solo sbarazzarsi delle proprie catene, ma vivere in un modo che rispetta e valorizza la libertà degli altri”. Queste parole di Nelson Mandela racchiudono il motivo principale della nuova missione intrapresa dal Team Reggio Emilia in Sudafrica dal 26 ottobre al 4 novembre 2023, coordinata da Fondazione per lo Sport, su mandato del Comune, con il patrocinio della Regione.  

Per il secondo anno consecutivo, Polo Digitale ha voluto essere parte integrante del progetto, non solo sostenendone l’organizzazione e realizzandone le divise ufficiali, - una felpa, due t-shirt, due polo e un pantaloncino -, ma mandando al seguito della delegazione reggiana la Digitante Nicole Nasi per documentare la quinta edizione degli OR Tambo Soncini Social Cohesion Games e l’intero viaggio in Sudafrica. 

 

Siamo molto contenti di aver partecipato anche quest'anno al progetto – ha dichiarato Marco Martignoni, Member of the Board di Polo Digitale – “Crediamo nei giovani e crediamo nello sport. Ci piacerebbe un domani poter accogliere in azienda qualcuno dei ragazzi che è stato in Sudafrica per dare un continuum a questo legame. Opportunità come questa sono uniche e bisogna trarne ogni vantaggio”. I 22 ragazzi, tra i 14 e 16 anni, hanno avuto la possibilità di esplorare la regione del Gauteng tra Johannesburg e Pretoria, partecipando ai Giochi che celebrano il gemellaggio tra la nostra città e il Sudafrica, vivendo emozioni indimenticabili, conoscendo realtà differenti e creando amicizie speciali. 

 

I giovani atleti reggiani hanno partecipato alle gare di nuoto e atletica vincendo 11 medaglie e al torneo di pallavolo femminile, guadagnandosi il gradino più alto del podio. Valori come il gioco di squadra, la fiducia, la lealtà, sono stati il filo rosso anche durante le visite culturali alla scoperta delle tradizioni e della storia del Sudafrica. I ragazzi hanno avuto modo di confrontarsi con i loro coetanei nei centri sportivi e nelle scuole, ma soprattutto con una realtà ancora piena di contrasti dovuti alle conseguenze del regime dell’apartheid. 

 

È stato un viaggio intenso – ha raccontato la Digitante Nicole Nasi, al suo ritorno – Questi giorni in Sudafrica mi hanno permesso di crescere professionalmente e mettermi in gioco, trasformando la teoria in pratica. Ho scoperto lati nuovi del mio lavoro di content creator e ho avuto la possibilità di ascoltare e raccontare storie ed emozioni che non dimenticherò mai. I ragazzi e tutto lo staff del Team Reggio sono tornati a casa con la consapevolezza che la diversità sia un valore aggiunto”.