Continua la collaborazione tra Il Polo Digitale e l’Istituto Blaise Pascal di Reggio Emilia. Obiettivo: far crescere i talenti di domani.

Questa volta l’occasione è il pomeriggio di approfondimento “Manualmente”, che ospiterà il seminario sulla “Integrazione di competenze e generi”, in programma per venerdì 22 novembre dalle 15.00 alle 17.00 all’interno dell’Istituto scolastico.
A partire dalle 17.00 ci sarà anche spazio per la mostra “Dalla teoria alla pratica” in cui saranno presentati i progetti curriculari ed extracurriculari realizzati dagli studenti nel corso delle attività didattiche.

Centro dell’incontro saranno le tematiche riguardanti le nuove sfide sull’integrazione delle competenze e il superamento delle barriere di genere in ambito scolastico, lavorativo e sociale.

Trai i relatori, Prof.ssa Claudia Canali (UNIMORE), Dott.ssa Federica Iotti (ITS Maker), Prof.ssa Cinzia Ruozzi (Ufficio Scolastico Territoriale), Dott.ssa Eva Katharina Zimmer (già Consigliere Unindustria Reggio Emilia), Dott. Giorgio Zanni (Presidente Provincia di Reggio Emilia), abbiamo il piacere di annunciare anche la partecipazione di Marco Martignoni, CEO di Matrix Media e slasher de Il Polo Digitale.

 

Questa nuova iniziativa consolida la proficua collaborazione tra Il Polo Digitale e l’Istituto Blaise Pascal.
Già con il progetto A scuola di Polo circa un centinaio di ragazzi delle classi quinte a indirizzo informatico hanno lavorato in alternanza-lavoro presentando 4 progetti riguardanti applicazioni web e sviluppo siti. Gli studenti che hanno realizzato i progetti migliori hanno già iniziato a svilupparli e trasformarli in realtà direttamente negli uffici del Polo Digitale.

A queste iniziative dirette ai ragazzi delle medie superiori si aggiunge la Polo Acedemy, l’esperienza formativa volta alla valorizzazione dei giovani talenti e della messa in pratica di quanto imparato nei libri. I ragazzi, entrati in azienda con la formula di training on the job, hanno la possibilità di proseguire il percorso lavorativo in azienda, ottenendo così il loro primo contratto di lavoro. Attualmente sono già otto i giovani professionisti ad avercela fatta.

Quella del 22 novembre, nello specifico, sarà l’occasione per portare sui banchi di scuola la digitalizzazione e i temi ad essa correlati, che stanno segnando profondamente il mondo del lavoro e la società in cui viviamo.

Altre notizie dal Polo Digitale